Cecina 21 giugno 2018

È partito il 26° Torneo di Tennis in carrozzina Inail

I primi risultati del trofeo Città di Livorno Costa degli Etruschi

26° Torneo di Tennis in carrozzina Lo staff

La kermesse internazionale, organizzata dall’associazione Sport Insieme Livorno Onlus, richiama le migliori racchette italiane e atleti dall’estero

Cecina 21 giugno 2018 – È decollata, nella giornata di giovedì 21 giugno 2018, la 26° edizione del  Torneo di Tennis in carrozzina Inail – Città di Livorno Costa degli Etruschi. Sui campi del Circolo Tennis Garden Cecina (a Cecina Mare), fioccano i primi risultati del tabellone che scandisce il programma della kermesse internazionale, che richiama le migliori racchette italiane e atleti dall’estero, nonché rientra nei circuiti ITF e UNIQLO wheelchair tennis tour.

Già nella prima giornata si sono visti all’opera atleti di alto livello: se Marco Sottani si è imposto su Nicola Codega (tra i campioni in carica), Luciano Grande ha sconfitto Stefano Puccetti; successi anche per Antonio Cippo (ai danni di Andrea D’Agostini) e Andrea Servadei, capace di sconfiggere Paolo Bonassin. Il singolo ha aperto la manifestazione, a cui partecipano 34 atleti dal mondo e che gode dei patrocini di: Inail, Regione Toscana, Provincia di Livorno, Comune di Livorno, Comune di Cecina, Uisp Lega Tennis, Federazione Italiana Tennis, Coni e Comitato Italiano Paralimpico. Tante le realtà che contribuiscono alla realizzazione del torneo, tra cui l’azienda lucchese Michelotti Ortopedia, che allestisce a bordo campo un vero e proprio “pit stop” per prestare assistenza tecnica alle carrozzine degli atleti in gara. Men e Quad sono le due categorie interessate dalla competizione, che assegna punti importanti per il ranking. Il piemontese Luca Spano, testa di serie del torneo, afferma: “Siamo sempre in lotta per conquistare punti per  la classifica internazionale; gli obiettivi sono importanti, io faccio parte del gruppo della Nazionale da diversi anni e il sogno è quello di partecipare alle Paralimpiadi di Tokyo 2020. È il primo anno che partecipo a questo torneo e lo trovo fantastico, con organizzazione ottima e arbitro internazionale, in un posto molto bello. Non è mai facile organizzare un torneo, perciò ringrazio tutto lo staff e i promotori”.

In veste di referee c’è Massimo Morelli, supervisore della manifestazione che con la sua grande esperienza a livello internazionale impreziosisce il valore del torneo: “Torno sempre molto volentieri – dice – a fare wheelchair e mi a piacere essere presente a questo torneo che quest’anno torna a livello internazionale. È una delle manifestazioni più longeve in Italia e la sua continuità premia gli sforzi degli organizzatori”.

Questo, infine, il pensiero di Claudio Rigolo, presidente SIL: “Sono molto felice che siamo tornati alla formula internazionale e che sia venuto un giudice-arbitro di fama internazionale come Massimo Morelli. Il torneo ha richiamato i migliori d’Italia e alcuni stranieri, perciò è di altissimo livello. Il tabellone sta procedendo secondo pronostico, ma aspettiamo l’ingresso delle teste di serie per fare pronostici sui vincitori”.

IL PROGRAMMA. Venerdì 22 proseguiranno le gare, sempre dalle ore 9 e la sera alle 20 è in programma la Cena ufficiale, con musica e intrattenimento, all’Hotel Club “La Buca del Gatto”, struttura ricettiva della manifestazione, assieme al Residence Stella del Mare di Vada. Le gare riprenderanno sabato 23 alle ore 9, quindi finali in programma per domenica 24 giugno, sempre dalle ore 9. A seguire la cerimonia finale. I premi sono opera dello scultore Lorenzo Seravalli, che ha realizzato ceramiche e sculture in stile etrusco portando un contributo di artigianato locale alla manifestazione.

Lascia il tuo commento

Articoli correlati